Dicerie vanno, che avanzano ipotesi su te:

e dubbi, che ti cancellano.

I pigri e i sognatori

diffidano del proprio stesso ardore

e vogliono che i monti diano sangue:

altrimenti no, non hanno fede in te.

Ma il volto tu, lo abbassi.

Alle montagne tu potresti recidere le vene

come prova di un giudizio di potenza;

ma non è ai pagani che tu

tieni.

Tu non vuoi questionare con gli scaltri,

né cercare l’amore della luce;

non è ai cristiani che tu

tieni.

Non t’importa nulla di chi chiede.

Le delicatezze del tuo viso

Tu le offri a chi sa sopportare.

Rainer Maria Rilke