“Iddio ci vede e ci conosce tutti, uno a uno.

Chiunque tu sia, Egli ti vede individualmente.

Egli ti chiama col tuo nome. Egli ti comprende

quale realmente ti ha fatto.

Egli conosce ciò che è in te, tutti i tuoi sentimenti e

pensieri più intimi, le tue disposizioni e preferenze,

la tua forza e la tua debolezza.

Egli ti guarda nel giorno della gioia

e nel giorno della tristezza,

ti ama nella speranza e nella tua tentazione,

s’interessa di tutte le tue ansietà,

di tutti i tuoi ricordi,

di tutti gli alti e bassi del tuo spirito.

Egli ha perfino contato i capelli del tuo capo

e misurato la tua statura,

ti circonda e ti sostiene con le sue braccia,

ti solleva e ti depone.

Egli osserva i tratti del tuo volto,

quando piangi e sorridi,

quando sei malato e quando godi buona salute.

Con tenerezza Egli guarda le tue mani e i tuoi piedi;

sente la tua voce, il battere del tuo cuore,

ode perfino il tuo respiro.

Tu non ami te stesso più di quanto Egli ti ama.

Tu non puoi fremere innanzi al dolore

come Egli freme vedendolo venire sopra di te,

e se tuttavia te lo impone,

è perchè anche tu,

se fossi davvero sapiente,

lo sceglieresti per un maggior bene futuro…”

John Henry Newman

 

Advertisements