Riparazione del divorzio

‘L’uomo non separi quello che Dio ha congiunto’.

Matteo 19,6

1. O Dio, che nel tuo infinito amore hai creato la famiglia e in Cristo tuo Figlio l’hai redenta e santificata con la grazia del Sacramento del matrimonio, accogli dalle mani di Maria Ss.ma Madre della Santa Famiglia di Nazareth e di ogni famiglia del mondo, tutte le sante Messe che oggi si celebrano in riparazione di tutte le offese e di tutti i tradimenti che si commettono contro la fedeltà coniugale con il divorzio, l’adulterio e il libero amore.

2. Padre Celeste, per il Sangue sparso da Cristo sulla Croce e per le lacrime versate dalla Madre Sua, ti supplichiamo: moltiplica la grazia sui coniugi che, tentati dall’egoismo e dall’edonismo, sono esposti al pericolo di tradire il patto di fedeltà giurato innanzi a Te e alla Chiesa nel giorno del matrimonio.

3. Apri, Signore, i tesori della tua infinita misericordia a tutti i figli abbandonati e traditi dai genitori nel loro diritto alla famiglia.

Asciuga le loro lacrime. Proteggili e salvali nel cammino della vita.

Accogli, Signore, queste nostre preghiere. Te le presentiamo per le mani di Maria Ss.ma e di San Giuseppe suo Sposo. Fa’ che nel cuore dei divorziati non venga mai meno la comunione con la Chiesa, che continua ad amarli con amore di Madre e a pregare per loro.

Con l’offerta di tutte le Sante Messe che si celebrano nel mondo, imploriamo la conversione di coloro che usano i mezzi della comunicazione sociale per giustificare, esaltare, difendere questo gravissimo peccato, misconoscendo il Magistero di Cristo e della Chiesa e invochiamo misericordia per quanti, ingannati e sedotti dalla propaganda dell’errore, hanno infranto la fedeltà coniugale.

Padre nostro – Ave Maria

Rinnovo degli impegni e delle promesse matrimoniali

O Dio, Creatore e Padre della famiglia, che mediante il Sacramento del matrimonio ci hai chiamati a collaborare con la tua onnipotenza creatrice facendoci ‘genitori’ della vita, per crescerla e santificarla con la grazia del Battesimo, accogli il nostro grazie per questo Dono divino e il rinnovo degli impegni e delle promesse del nostro matrimonio:

– Ci impegniamo ad amarci come Cristo ama la Chiesa.

– Ci impegniamo ad amare i nostri figli come Maria e Giuseppe hanno amato Gesù.

Stringendoci la mano, rinnoviamo il consenso espresso un giorno davanti a Dio e alla Chiesa e confermiamo l’impegno della nostra fedeltà. Io dichiaro e confermo di averti come mia sposa/o; e rinnovo la promessa di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti per tutti i giorni della mia vita.

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca con i nostri figli alla vita eterna. Amen.

don Stefano Lamera