Un attimo

di universa compresenza,

di totale evidenza –

entrano le cose

nel pensiero che le pensa, entrano

nel nome che le nomina,

sfolgora la miracolosa coincidenza.

In quell’attimo

 – oro e lapislazzulo –

aiutami, Maria, t’inciderò

per la tua gloria,

per la gloria del cielo. Così sia.

Mario Luzi