Sostengo e segnalo dopo aver sentito ieri sera il fratello di Emanuela Orlandi, la petizione  – peraltro già in essere da molto tempo – al Santo Padre

“Sua Santità, mi rivolgo a Lei nella sua duplice veste di capo di Stato e di rappresentante di Cristo in terra per chiederLe di porre in essere tutto ciò che è umanamente possibile per accertare la verità sulla sorte della Sua connazionale Emanuela Orlandi, scomparsa a Roma il 22 giugno 1983…”.

 

Anche perché è da poco stata creata una commissione per chiarire altre fughe di notizie dalla Santa Sede . . . se si può richiedere una commissione per degli atti privati, a maggior ragione per una persona!

 

Per chi volesse aderire e diffondere la petizione, basta scrivere una mail all’indirizzo  petizione.emanuela@libero.it

scrivendo solo : “Aderisco alla petizione a papa Benedetto XVI per la verità su Emanuela Orlandi” e aggiungendo i propri dati anagrafici.