I miracolati


Li vedi quelli che disgrazia

li coglie: hanno un solco nella
faccia che non sanno più
colmare e gli zigomi alti
a pelle tesa del tamburo.
Non gli ridono gli angoli degli occhi
e non gli vengono i secondi pensieri
perché cercano i primi.
Ma vanno sereni. Non c’è strada
che non abbiano percorso, né meta
che gli manchi di doppiare.
Rivisitano il luogo
del loro sollievo e del piacere
che nessuno abbandona, nella vita,
per sempre. Vorrei avere lunghe dita
per toccargli la testa e farli girare
avanti, dov’è ora. Cambia perfino
il pigmento delle palpebre
se speri e non si chiudono.

 

Paola Loreto

Addio al decoro

B A C I  con racconti d’autore,

Q U I.

 

Advertisements